Orchestra Sinfonica di Grosseto

SDC_bottoni_Quando_Tavola disegno 1 copy

Quando

Mercoledì 
7 agosto

Dove

Montemarcello – Piazza XIII Dicembre

Ore

21.30

Programma

G.Rossini
Il signor Bruschino, Ouverture

N.Paganini
Variazione di bravura sul tema Dal tuo stellato
soglio dall’opera Mosè in Egitto
opus 24 per violino e orchestra d’archi
Davide Alogna, violino solista

F.Liszt
Angelus! Prières aux anges gardiens
(versione per orchestra d’archi)
H.Berlioz
2 melodie da Les Nuits d’Été, Op. 7,
per soprano e orchestra Villanelle
L’île inconnue
Maria Tortorelli, soprano solista
C.Saint – Saëns
Introduction et Rondo capriccioso opus 28
per violino e orchestra
(versione per orchestra d’archi) Davide Alogna, violino solista
W. A . M o z a r t
Sinfonia n.25 in Sol Minore K183

𝙈𝙄𝘾𝙃𝘼𝙀𝙇 𝘾𝙊𝙐𝙎𝙏𝙀𝘼𝙐 𝙙𝙞𝙧𝙚𝙩𝙩𝙤𝙧𝙚
𝘿𝘼𝙑𝙄𝘿𝙀 𝘼𝙇𝙊𝙂𝙉𝘼 𝙫𝙞𝙤𝙡𝙞𝙣𝙤 𝙨𝙤𝙡𝙞𝙨𝙩𝙖
𝙈𝘼𝙍𝙄𝘼 𝙏𝙊𝙍𝙏𝙊𝙍𝙀𝙇𝙇𝙄 𝙨𝙤𝙥𝙧𝙖𝙣𝙤

Bio Musicisti

L’𝐎𝐫𝐜𝐡𝐞𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐒𝐢𝐧𝐟𝐨𝐧𝐢𝐜𝐚 “𝐂𝐢𝐭𝐭𝐚̀ 𝐝𝐢 𝐆𝐫𝐨𝐬𝐬𝐞𝐭𝐨” nasce nel 1994 per volontà dell’Amministrazione Comunale di Grosseto, in sinergia con le principali Associazioni Musicali cittadine del tempo: “Carlo Cavalieri”, “Amici del Quartetto” e “G.Donizetti”. Si è esibita in molte località italiane riscuotendo da subito ampi consensi di pubblico e critica:, presentando anche prime esecuzioni assolute. Ha collaborato con artisti di fama internazio- nale. Dal febbraio 2000 l’Orchestra accompagna in concerto pubblico la Finale del Premio Pianistico Internazionale “A. Scriabin”. È stata protagonista molto apprezzata di importanti stagioni liriche. Il suo repertorio operistico comprende Il trovatore, La traviata, Rigoletto, Otel- lo, Nabucco, Il barbiere di Siviglia, Madama Butterfly, La bohéme, Tosca, Turandot, Carmen, Cavalleria Rusticana, Pagliacci, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Lucia di Lammermoor, Norma, Così fan tutte, Gianni Schicchi. Nel Luglio 2017, a Grosseto, in coproduzione con la Fondazio- ne Grosseto Cultura, ha programmato ed eseguito Tosca di G.Puccin. Apprezzata sia in Italia che all’estero, si ricordano il tutto esaurito al Teatro Verdi di Firenze nel 2006 e a Milano sia nell’Ottobre 2008 che a Novembre 2018. All’estero ha effettuato la prima tournée nel 2004 in Romania e ha suonato poi in tutta Europa. Nel 2012 l’Orchestra ha contribuito attivamente alla costituzione dell’Orchestra Filarmonica di Lucca di cui è divenuta parte stabile. Nel 2007 le è stato conferito dal Rotary Club di Grosseto il premio “Paul Harrys Fellows” per la cultura, e nell’Agosto 2008, nel riconoscimento del suo alto valore culturale, l’Orchestra ha ricevuto il “Premio Grifone d’Oro 2008” dalla Città di Grosseto. Nel 2014 l’Orchestra ha festeggiato il 20° anno di attività (1994-2014), ha ricevuto la prestigiosa Targa con l’Adesione della Presidenza della Repubblica Italiana per i meriti artistici conseguiti nei 20 anni di attività.

𝐌𝐢𝐜𝐡𝐚𝐞̈𝐥 𝐂𝐨𝐮𝐬𝐭𝐞𝐚𝐮 è un direttore d’orchestra francese, che vive e lavora a Parigi e che dal 1985 trascorre tutte le estati nel borgo di Montemarcello in Liguria. Un paese vicinissimo della casa di campagna di Luigi Germi, avvocato e deputato del distretto di Sarzana, confidente, fiduciario, amministratore e procuratore di Niccolò Paganini. Un luogo dove Paganini poteva praticare con piacere la caccia agli uccelli nella campagna circostante e gustare la cucina della moglie di Germi. La carriera lo ha portato a dirigere il repertorio sinfonico e lirico nel mondo intero. Il suo gusto per la progettazione di programmi originali contribuisce a rendere i suoi concerti momento di conoscenza e condivisione con il pubblico. Ambasciatore del repertorio francese all’estero, ha anche ideato numerosi progetti multidisciplinari con artisti del mondo del teatro, danza e musical. In Europa, ha diretto più di un ventina di orchestre. In questa stagione ha fatto il suo debutto in Sud America è anche impegnato nella creazione contemporanea. Appassionato di pedagogia e didattica, ha condotto numerosi masterclass di direzione d’orchestra. In Francia, a collaborato con le orchestre del prestigioso Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris e insegna la direzione d’orchestra.

𝐃𝐚𝐯𝐢𝐝𝐞 𝐀𝐥𝐨𝐠𝐧𝐚 ha una formazione eclettica ed internazionale. Nasce a Palermo e si diploma con il massimo dei voti sia in violino che in pianoforte presso i Conservatori di Como , Ferrara e il Conservatorio Superiore di Parigi. Ha studiato composizione con Luca Francesconi e si è perfezionato all’Accademia Chigiana di Siena con Giuliano Carmignola, che lo ha definito “un grandissimo talento” premiandolo con un “diploma d’onore”. Vanta importanti debutti solistici tra in Italia, Europa, America e Asia. Ha suonato da solista con orchestre di fama internaziona- le. Si è esibito da solista e camerista con musicisti importanti. Scelto più volte come artista copertina dalle più importanti riviste specialistiche Suonare News e Amadeus, ha inciso per le importanti etichette discografiche quali Warner Classics, Brillant Classic e Naxos. È uno dei più attivi musicisti per lo studio, la riscoperta e la diffusione del repertorio del novecen- to italiano. Il suo lavoro ha permesso di riportare in vita diverse opere di Respighi, Fano, Castelnuovo-Tedesco, Margola, Wolf-Ferrari attraverso prime esecuzioni nazionali e mondiali, registrazioni e pubblicazioni. Nel 2018 è stato scelto da Curci e dal Cidim come revisore di 3 opere inedite per violino di Mario Castelnuovo-Tedesco e gli è stata affidata anche la prima registrazione mondiale di questo repertorio per l’etichetta Naxos. Nel 2021 e’ uscita per Casa Ricordi la sua revisione del concerto per violino e orchestra in la min P.75 di Respighi inciso per Naxos con la Chamber Orchestra of New York. Ha appena inciso con la Sinfonica LaVerdi tutti i concerti per violino e orchestra, il doppio concerto violino piano e la prima sonata di Franco Margola in occasione dei 30 anni dalla morte. Premiato in diversi concorsi nazionali e internazionali, tra cui nel 2009 il primo premio al concorso solistico “Prix d’Interpretation Musicale” de la Citè Universitaire de Paris e l’INAEM di Spagna. Nel 2010 il Comune di Milano gli ha conferito il “Premio all’eccellenza nella Musica 2010”. Nel 2021 è stato invitato a suonare con Roberto Issoglio per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della sua visita al Milano.

𝐌𝐚𝐫𝐢𝐚 𝐓𝐨𝐫𝐭𝐨𝐫𝐞𝐥𝐥𝐢 soprano, consegue nel 2022, con il massimo dei voti, il diploma di Alta for- mazione accademica di I livello (Triennio) in Canto con Ester Castriota presso il Conservatorio di musica “L. Cherubini” di Firenze dove frequenta attualmente il corso di Alta Formazione accademica di II livello (Biennio) in Canto lirico sotto la guida di Donatella Debolini. Partecipa festival e masterclass con artisti di vario calibro, tra cui Lorenzo Fratini, Roberta Invernizzi, Raina Kabaivanska, Luciana Serra, Francesco Torrigiani, Louise Toppin e Timothy Cheek. Si esibisce in concerti e produzioni diretti dal conservatorio quali Le nozze di Figaro nel ruolo di Susanna, Don Giovanni nel ruolo di Zerlina, L’arbore di Diana nel ruolo di Clizia. Frequenta inoltre il corso triennale degli studi italo tedeschi presso la facoltà di Lingue dell’ateneo uni- versitario di Firenze.