concerto-di-capodanno-successo-al-teatro-civico

Ensemble Symphony Orchestra, con Soprano e Tenore, conquista il pubblico del Teatro Civico

Il 31 dicembre si è svolto il tradizionale concerto organizzato da Società dei Concerti La Spezia.

La Spezia gennaio 2024 – Il saluto al 2023 come da tradizione, si è svolto il 31 dicembre, al Teatro Civico, con il concerto di Capodanno, “trascinati” da ESO, Ensemble Symphony Orchestra, sotto la direzione Stefano Giaroli, insieme a Renata Campanella Soprano, Diego Cavazzin Tenore.

Sala gremita, oltre cinquecento presenze, per uno spettacolo che si è rinnovato nella sua proposta, mantenendo ben saldo il legame con la tradizione musicale che contraddistingue questo appuntamento.

Il programma della serata che ha previsto due parti in cui si sono alternati: Strauss, Verdi da “Rigoletto”, Questa o Quella, “I Vespri Siciliani”, Mercé dilette Amiche -”, Sinfonia, Puccini da “La Bohème”, Rossini da “Il Barbiere di Siviglia”, Sinfonia, Puccini da “Turandot”, Nessun Dorma Strauss Léhar, Kalman Offenbach, è stato molto apprezzato dal pubblico, che ha gradito oltre al programma, la modalità di presentazione dei singoli brani da parte del Direttore, che in modo puntuale e gradevole li ha contestualizzati prima di ogni esecuzione.

Immancabile la chiusura con doppio bis, sulle note di Libiamo ne’ lieti calici dalla Traviata di Giuseppe Verdi e la Radetzky March di Johann Strauss entrambi seguiti da un lungo applauso. Grande apprezzamento, inoltre per la performance di Cavazzin e Campanella rispettivamente Tenore e Soprano.

ESO, nasce all’interno dell’Orchestra Sinfonica di Massa e Carrara grazie alla fusione delle esperienze classiche e liriche di alcuni tra i migliori strumentisti italiani provenienti da importanti teatri nazionali quali il Carlo Felice di Genova, il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Comunale di Bologna etc. Ad oggi è una delle Orchestre più conosciute nel panorama artistico nazionale.

Lo spettacolo come di consueto è stato organizzato da Società dei Concerti, in collaborazione con il Comune della Spezia ed il Teatro Civico.